06/10/2022

Le donne incinte nelle aree colpite dalle inondazioni necessitano di servizi di salute materna per garantire una gravidanza e un parto sicuri.  Foto: file
Le donne incinte nelle aree colpite dalle inondazioni necessitano di servizi di salute materna per garantire una gravidanza e un parto sicuri. Foto: file

ISLAMABAD: Il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA) ha sottolineato la necessità di fornire strutture sanitarie a quasi 650.000 donne incinte nelle aree colpite dalle inondazioni del Pakistan.

In una dichiarazione, l’UNFPA ha affermato di aver stimato che quasi 650.000 donne incinte nelle aree colpite dalle inondazioni necessitano di servizi di salute materna per garantire una gravidanza e un parto sicuri.

“Fino a 73.000 donne che dovrebbero partorire il mese prossimo avranno bisogno di assistenti al parto qualificati, assistenza neonatale e supporto”, afferma l’agenzia delle Nazioni Unite.

Inoltre, molte donne e ragazze corrono un rischio maggiore di violenza di genere (GBV) poiché quasi 1 milione di case sono state danneggiate.

Dei 6,4 milioni di persone bisognose di assistenza umanitaria a seguito delle piogge monsoniche, delle inondazioni e delle frane in Pakistan, più di 1,6 milioni sono donne in età fertile, ha affermato l’UNFPA.

Il governo pakistano, tuttavia, stima che siano colpite circa 33 milioni di persone in tutto il paese, comprese circa 8,2 milioni di donne in età riproduttiva.

“Le gravidanze non vedono l’ora che le emergenze finiscano”

“Le gravidanze e il parto non vedono l’ora che le emergenze oi disastri naturali finiscano. Questo è quando una donna e un bambino sono vulnerabili e hanno bisogno delle più attenzioni. L’UNFPA è sul campo, lavorando con i partner, per garantire che le donne incinte e le neomamme continuino a ricevere servizi salvavita anche nelle condizioni più difficili”, afferma il rappresentante dell’UNFPA Pakistan, il dott. Bakhtior Kadirov.

Più di 1.000 strutture sanitarie sono state danneggiate parzialmente o completamente nella provincia del Sindh, mentre 198 strutture sanitarie sono state danneggiate nei distretti colpiti nel Belucistan, ha affermato Kadirov, aggiungendo che i danni alle strade e ai ponti hanno anche compromesso l’accesso di ragazze e donne alle strutture sanitarie.

“Continueremo a supportare le strutture sanitarie con le attrezzature e le risorse umane per essere pienamente operative nonostante le difficili condizioni umanitarie”, ha aggiunto Kadirov.

Il funzionario ha affermato che l’UNFPA sta intensificando la sua risposta alle emergenze per fornire servizi di salute riproduttiva e prodotti salvavita, inclusi kit di dignità, per donne e ragazze.

L’UNFPA Pakistan ha finora procurato 8.311 kit per la dignità, 7.411 kit per neonati e 6.412 kit per il parto pulito per la consegna immediata in Sindh, Balochistan, KP e Punjab, ha aggiunto Kadirov.

Source link