09/12/2022

Serie A TIM

Un giocatore di talento, fisicità e corsa, capace di spaziare su tutta la fascia. Mancino naturale, predilige la fascia sinistra ma negli anni ha dimostrato di saper giocare in ogni zona di campo, avere particolare capacità in fase offensiva e all’occorrenza essere uomo assist.


Hai appena letto la carta d’identità calcistica di Filip Kosticcampione serbo classe 1992, che da oggi è un giocatore della Juvecon la quale si lega fino al 2026.


Si diceva, una carriera importante, la sua, che parte in Serbia nel 2010 e poi, fra il 2012 e oggi si sviluppa in Olanda (Groningen, 3 anni) e Germania (prima 2 stagioni nello Stoccarda, poi altrettante nell’Amburgo e dal 2018 all’Eintracht Francoforte).


409 le sue partite totali, 67 le sue reti, contando tutte le competizioni, ma non solo. Da suo esordio in Bundesliga, con lo Stoccarda (2014/15), Filip (249 partite nel massimo torneo tedesco) è il centrocampista che ha fornito il maggior numero di assist in Bundesliga: 58, almeno 4 in più a qualsiasi altro nello stesso periodo. Da quando è passato all’Eintracht, con cui ha da pochi mesi vinto l’Europa League, soltanto Thomas Müller (68) e Lionel Messi (58) hanno fornito più assist di lui (44) nei cinque maggiori europei europei.


E poi i gol: Kostić è l’unico centrocampista ad avere almeno quattro gol in ciascuna delle ultime sette stagioni di Bundesliga (dal 2015/16 al 2021/22). Restando all’ultima stagione, una statistica molto rilevante: è il giocatore che ha contatato il maggior numero di occasioni create (87) e di cross su azione (218) nella Bundes.


Da oggi la sua carriera si tinge di bianconero.


(Foto LaPresse)


www.juventus.com

Source link